lunedì 14 maggio 2018

Crostata salata Olive e Peperoni Speck e Pachino - Ricetta facile

Oggi vado sul facile, la classica ricetta svuotafrigo il mio ... è poverello è quasi sempre a secco, ma stavolta gli ingredienti c'erano e si incastravano a meraviglia

CROSTATA SALATA RIPIENA CON OLIVE E PEPERONI

INGREDIENTI
2 rotoli di pasta sfoglia la Sfogliata Rana
200 g di Olive Kalamon Ficacci
2 Peperoni rossi
1 Peperone giallo
100 g di Speck Altoadige
150 g di Formaggio Greco Feta
10 Pomodorini Pachino
4 Uova
Olio extravergine di Oliva del Garda
1 pizzico di sale
1 Spicchio di Aglio

PROCEDIMENTO
Lavare per bene i peperoni, asciugarli, togliere i semi, tenere da parte le calotte, tagliare a listarelle, in una cocotte mettere a scaldare quattro cucchiai di olio e lo spicchio di aglio schiacciato, unire le listarelle di peperone cuocere per dieci minuti, togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.togliere eventuale liquido di cottura.
Srotolare la prima sfoglia, bucherellare il fondo, aggiungere le fettine di speck, i peperoni, i pomodorini tagliati in quattro,le olive kalamon, il formaggio feta sbriciolato ed infine le uova sbattute 
con un pizzico di sale.
Chiudere il tutto con il secondo rotolo di sfoglia, spennellare per bene la superficie con del rosso d'uovo, con la sfoglia in  eccesso realizzare delle foglioline per decorare, creare nel mezzo un buco per la fuoriuscita del vapore in eccesso, infornare a 180° per circa 40/45 minuti, dimenticavo, nel foro della crostata, per evitare che s chiuda mettete della carta da forno arrotolata oppure della carta alluminio.
Altro accorgimento se vedete che la superficie tende a scurirsi troppo coprite la crostata con un foglio di alluminio.
Una ricetta salata questa che strizza l'occhio alla Grecia, ideale per chi ama gusti decisi e saporiti.
La trovo perfetta sia tiepida che fredda, indicata per gite fuoriporta oppure per un antipasto corposo.
Buon appetito!!

mercoledì 9 maggio 2018

L'Umbria che non ti aspetti - Insalata di Grano Saraceno - ricetta creativa


Perchè non una Insalata di Grano Saraceno?? 
Di ritorno dall'Umbria con alcune confezioni di cereali biologici, tra le quali del buon Grano Saraceno ho pensato a qualcosa di diverso di mai assaggiato con questo ingrediente antico 

INSALATA TIEPIDA DI GRANO SARACENO UMBRO



INGREDIENTI
Per 3 persone
200 g di Grano Saraceno Bio Agricola Melograni
1 zucchina grattugiata
1 carota grattugiata
20 lupini
50 g di trancio di Tonno
Sale
Olio di oliva extravergine Umbro 
3 spicchi di aglio
Limone
pepe di Szechuan
PROCEDIMENTO
Saltare le verdure separatamente, in qualche cucchiaio di olio insaporito con gli spicchi di aglio
Stesso procedimento per i lupini, dopo averli sgusciati
Sciacquare il grano saraceno sotto acqua corrente, cuocerlo per 20 minuti in acqua fredda salata
Scolare per bene
Aggiungere al grano saraceno 4 cucchiai di olio
1 goccio di limone ed
unire via via tutti gli ingredienti, condire per bene, aggiungere il pepe, il trancio di Tonno sbriciolato ed i lupini aperti.
Buon appetito💚💚
NOTA:
Melagrani è un’antica Azienda Agricola condotta con metodo biologico, situata in zona collinare al confine tra la regione dell’Umbria e la Toscana, nel territorio del lago Trasimeno. 
I prodotti agricoli sono esclusivamente biologici: cereali (farro), ortaggi, zafferano, olio extra vergine di oliva, olio di semi di girasole, frutta assortita, che, a seconda della stagione, si può fornire fresca o conservata, legumi tra cui ceci e la fagiolina del lago (prodotto iscritto nell’elenco regionale dei prodotti tipici dell’Umbria e presidio Slow Food )


Proprietà del Grano Saraceno

Il Grano Saraceno, ha diverse proprietà, questo infatti, apporta un grandissimo numero di Sali minerali come lo zinco, il ferro il selenio e il magnesio. Non solo, al suo interno si trovano anche diversi amminoacidi che sono considerati essenziali per il benessere dell’organismo questi sono: la treonina, la lisina e il triptofano, a questi poi si aggiungono due importanti antiossidanti come i tannini e la rutina.Ha anche un buon contenuto di D-chiro-inositolo, questo è legato alla produzione dell’insulina, rendendolo così anche un ottimo alleato per il trattamento del Diabete. In effetti l’indice glicemico del Grano saraceno, è pari a 50, quindi abbastanza assimilabile anche di chi soffre di patologie legate all’innalzamento insulinico o glicemico dopo i pasti.

Oltre ad essere privo di colesterolo il Grano Saraceno è anche utili, secondo alcuni studi all’abbassamento dei grassi del sangue, e quindi questo è in grado di abbassare i valori del colesterolo cattivo. Il Grano Saraceno è senza glutine, questa sua caratteristica lo rende perfetto per le diete dei celiaci.
Grazie al suo alto valore proteico, può sostituire anche la carne e la soia, diventando un ottimo alimento per i vegani e i vegetariani, che corrono il rischio di non assumere abbastanza proteine.

Da  Vivere in Benessere

venerdì 4 maggio 2018

Orzo decorticato all'Agnese - Ricetta creativa vegetariana 🍃


Sembra riso invece è Orzo decorticato
Sembra pesto genovese, invece è pesto di patate e pistacchio un piatto in incognito  ma le bucce di melanzana  si riconoscono??
Dimenticavo un'altro ingrediente in incognito le Briciole di Patata impanate.... 

ORZO ALL'AGNESE




INGREDIENTI
Per 4 persone
350 g di Orzo decorticato
800 g di Patate cotte a vapore
30 g di granella di Pistacchio
2 Melanzane compreso la Buccia
3 spicchi di Aglio

Olio extravergine di oliva
Per le briciole di Patate impanate
Olio di semi di girasole
1 uovo
Pangrattato
PREPARAZIONE
Lavare e pelare le patate  tagliarle a tocchetti e cuocerle a vapore.
Con il pelatatate togliere la buccia alle melanzane e metterle da parte
Tagliare la polpa di melanzana a piccoli tocchetti e cuocere con un filo d'olio ed uno spicchio di aglio schiacciato.
Sciaquare l'orzo e cuocerlo in acqua fredda, ci vorranno circa venti minuti
nel frattempo procedere alla realizzazione del pesto, mettendo nel mixer parte delle patate cotte a vapore, della granella di pistacchio e della caciotta di capra grattugiata grossolanamente, aggiustare di sale.
Saltare le bucce di melanzana tagliate a listarelle in olio aromatizzato con uno spicchio di aglio, quando pronte adagiarle su carta da cucina assorbente ed aggiustare di sale.
Procedere con le briciole di patata
scaldare l'olio di girasole 
Tagliare le patate cotte a vapore a tocchetti irregolari, passare nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato
tuffarle nell'olio, dorarle un pò, toglierle ed adagiare anch'esse nella carta da cucina assorbente.
Scolare l'orzo, versarlo nella cocotte dove avete cotto le melanzane, aggiungere della ricotta di capra grattugiata e del pesto di patata e pistacchio, per la quantità regolatevi come  di vostro gradimento, nel mio caso ne ho aggiunto un cucchiaio colmo

Procedere all'impiattamento
in ogni piatto, con una spatola, creare una mezzaluna con il pesto di patata e pistacchio, usando un coppapasta inserire l'orzo al sugo di melanzana, per la misura regolatevi a seconda della grandezza del piatto, ultimate con delle bucce di melanzana e delle briciole di patata impanate.
Ora  ....sembra un piatto abbastanza complesso, invece è molto molto facile e sopratutto buonissimo per non parlare del piacere nel prepararlo.
Ricordando sopratutto che la cucina creativa rende FELICI in tutti i sensi.....


Voglio soffermarmi sulle IMPORTANTI proprietà dell'orzo
che spesso nemmeno io ricordo, ma che a tutti gli effetti lo danno come 
Alimento SuperFood
Come dice Elena l’orzo è molto rinfrescante, ma non solo
è ricco di fibre ed è fonte di preziosi minerali, soprattutto Potassio e Fosforo, mentre le vitamine più presenti sono quelle del gruppo B, in particolare la Niacina, la Tiamina, la Piridossina e i Folati. E’ un’ottima fonte di Fibre, sostanze essenziali per mantenere in salute l’intestino. Inoltre esse aumentano il senso di sazietà e contribuiscono a ridurre l’assorbimento di glucosio e colesterolo; Fosforo: questo minerale fa parte della frazione minerale di ossa e denti ma lo ritrovianchenella struttura di molti enzimi. Interviene nei processi di riparazione cellulare e nella regolazione del pH; Niacina: la niacina (o vitamina B3) è essenziale per regolare il funzionamento del sistema nervoso, infatti possiede proprietà calmanti. Essa è in grado di ridurre i livelli di colesterolo cattivo e trigliceridi e di innalzare quelli di colesterolo buono. L’orzo è una buona fonte naturale di questa vitamina; Tiamina: la vitamina B1 regola anch’essa i processi del sistema nervoso e regola le funzioni anche del sistema muscolare e dell’apparato cardiovascolare. Essa è essenziale per regolare il metabolismo energetico; Piridossina: la vitamina B6 interviene nella regolazione della sintesi di due neurotrasmettitori, quindi previene depressione, insonnia e nervosismo. La sua funzione è anche necessaria per sintetizzare la mielina, ossia la guaina che riveste i neuroni; Folati: i folati sono i precursori dell’acido folico, fondamentale per la crescita, la riproduzione e la corretta funzione del sistema nervoso. Fonte: 
Per la cottura degli ingredienti
Coccotte e Rostiera Crafond

lunedì 30 aprile 2018

Insalata Detox - ricetta vegetariana


A che ora è la fine del mondo……
impazzisco per le insalate, questa in particolare 
mi fa girar la testa


INGREDIENTI
Sedano verde
radicchio selvatico
tarassaco
fiori di tarassaco
cavolo cappuccio verde
rucola selvatica
Stracchino  Biologico Formaggi Tomasoni
Olio extravergine di oliva
sale
pepe in grani
limone

PREPARAZIONE
Per questa insalata il bello arriva prima, quando si va a raccolta nei campi, rigorosamente biologici, a trovare la materia prima, che arrivati a casa, si pulisce per bene, con acqua e bicarbonato, si taglia il sedano ed il cavolo cappuccio e si uniscono via via tutti gli ingredienti, in una ciotolina, si emulsiona l'olio, il sale ed il limone e si condisce il tutto!!

Buona alimentazione
Concentrazione
Movimento
per Vivere meglio e stare bene !

Ciao Buona settimana 💗

venerdì 27 aprile 2018

Veneto mio dolce - Strada del Vino Colli Euganei per Gran tour d'Italia AIFB

Ma della mia regione ne vogliamo parlare?
Conosciuta in tutto il mondo, per la cultura Universitaria, per il Santo e per Venezia, il Veneto almeno una certa parte di esso, spesso resta fuori dai circuiti turistici organizzati, un gran peccato.... perchè il Veneto che conosco io, che vivo io è ben altro!!
Il Veneto che vorrei farvi conoscere è fatto di Colline, Terme e centri storici di prim'ordine, le mie prime gite in moto, quando avevo piò o meno l'età di mia figlia [guai a dirglielo]  furono a Galzignano Terme, a dirvela tutta mi sembravano delle curve da circuito, quelle che si dovevano superare per arrivarci, viste con gli occhi di un adulto invece... sono curve lievi, dolci, decisamente piacevoli da farsi sia in moto che in auto; e mentre le si affrontano diventa ancor più interessante
fermarsi presso qualche produttore di cose buone e giocare a star bene!!
Oggi vi porto sulla STRADA DEL VINO COLLI EUGANEI
Il buono della Ruralità Turistica nei Colli Euganei, vero e proprio patrimonio naturale e storico, cuore verde del Parco Regionale all’interno della provincia di Padova vanta ben Centotredici associati di cui:
32 cantine
4 frantoi
3 aziende agricole con produzione di ortaggi, seminativo,fattoria didattica
18 ristoranti
8 tra produttori artigianali e commercianti
28 strutture ricettive (B&B, agriturismi, hotel anche termali di Abano e Montegrotto)
2 tour operator
5 Enti del territorio
7 Comuni - Monselice, Arquà Petrarca, Rovolon, Vò, Torreglia, Galzignano
1 Cooperativa di didattica e informazione, che gestisce anche il punto di didattica del Parco Colli Euganei a Casa Marina, Galzignano
1 Enoteca di Strada del vino Colli Euganei a Villa dei Vescovi, Luvigliano di Torreglia


La strada del Vino nasce grazie ad una legge nazionale/regionale del 99 e si sviluppa nella sua pienezza nel 2002 con il preciso presupposto di far conoscere un territorio ricco di tante sfaccetature 
sia paesaggistiche, storiche che enogastronomiche. 
Come ama dire il Presidente Sig. Zanovello Franco è la passione, la creatività e la determinazione di tutti gli associati, che ha consentito negi anni un sempre più incremento associativo e delle Attività ad esse correlate.


Eventi  ai quali consiglio vivamente di partecipare :

Golosa Bike 2018 - 10 Maggioun'intera giornata che porterà alla scoperta di uno dei versanti dei Colli Euganei lungo l'anello ciclabile. Seguendo piste ciclabili e argini di antiche vie navigabili si seguirà un itinerario del gusto (40 km) che  consentirà di conoscere le primizie degli orti euganei, il profumo dell'olio extravergine di oliva, i vini Doc e Docg, oltre alle prelibatezze delle aziende agricole e agrituristiche.


Vulcanei 2018 -  Castello di Lispida - dal 12 al 15 Maggio - Il più grande banco d’assaggio in Italia di vini da suolo vulcanico - organizzata dal Consorzio Vini Colli Euganei in collaborazione con laStrada del Vino dei Colli Euganei e il Consorzio Terme Euganee -  Tre giorni di assaggi e degustazioni di particolari vini dei Colli Euganei e di altri territori italiani di produzione vinicola caratterizzati da terreni vulcanici. Ospiti anche tue territori europei: Ungheria e Grecia. Con i vini anche la Piazza dei Sapori, con i migliori produttori artigianali del territorio euganeo.

Calici di Stelle - dal 10 al 12 Agosto tre sere di degustazioni ad Arquà Petrarca, uno dei borghi più belli d’Italia, per festeggiare l’estate e le serate all’aperto nei Colli Euganei. Esposizione, degustazione e vendita dei prodotti delle aziende vinicole dei Colli Euganei appartenenti alle Cinque Città del Vino Euganee, accompagnati dalle preparazioni dei ristoranti di Arquà Petrarca e di Strada del vino in rappresentanza delle eccellenze enogastronomiche del territorio.


Un sentito grazie per la disponibilità e collaborazione a
Vanessa Trevisan, Sindaco del Comune di  Vò [solo Vo, l'Euganeo non c'entra]
a Marco Calaon presidente del Consorzio di Tutela dei vini doc-Colli Euganei , referente incaricato per la promozione del territorio delle Terme Euganee
ed infine ma non per ultimo a Franco Zanovello, Presidente Strada del Vino Colli Euganei.

Con questo articolo mi auguro di avervi aiutato a conoscere un po meglio un territorio delizioso, ancora oggi purtroppo un po all'ombra delle grandi città, ma che ha tanta voglia di evolversi e far vivere ed assaggiare risorse ed emozioni uniche al mondo, il mio mondo!!
Dimenticavo grazie anche all' Associazione Italiana Food Blogger - AIFB per l'opportunità di condivisione nel contesto del progetto 
Gran Tour d'Italia, che nel mese di Aprile vede protagonista il Veneto.





DEGUSTARE - MANGIARE -DORMIRE- ITINERARI


Dimore storiche:
Frassanelle, Rovolon
Castello del Catajo, Battaglia
Giardino storico di Villa Barbarigo, Galzignano Terme
Cà Orologio, Baone



Crediti Immagini:
Matteo Danesin: Golosa Bike, foto ciclisti e ciclisti davanti portale di Diana
Gianluca Canello: Calici di Stelle edizione 2017. Arquà Petrarca (PD)
Archivio Fotografico Consorzio Terme Euganee: Villa dei Vescovi, uno dei luoghi del FAI all'interno del quale Strada del Vino Colli Euganei ha recentemente inaugurato un'enoteca 


   

Orata al succo d'Arancia e menta fresca - Ricetta Vitaminica cottura Crafond

Pronti per una  chicca di ricetta?
Pesce all'arancia con
un carico di vitamine ed omega3 

ORATA VITAMINICA AL SUCCO D’ARANCIA E MENTA


INGREDIENTI 
per 2 persone
1 Orata
1 Arancia Bio
Menta fresca
Sale 
Olio di Oliva Bio
1 Rostiera Crafond
PROCEDIMENTO
Pulire il pesce, asciugarlo per bene, togliere le pinne , salare internamente aggiungere della menta e delle fettine di arancia versare in una ROSTIERA alcuni cucchiai di olio, adagiare il pesce, irrorare di succo di arancia e delle fette di arancia, un filo di olio , del sale, cuocere per circa venti minuti
Nel mio caso ho usato una Rostiera da fornello 
ma potete usare anche la cottura al forno, tenete presente che il tempo di preparazione sarà più o meno lo stesso.

Buon Appetito!!!

Crostata con Asparago e formaggio ricetta da portare a spasso

Non è mai troppo tardi per dedicare del tempo alla famiglia, organizzare una gita, una passeggiata, con però nel cestino un buon salato, e per questo mese ci pensiamo noi del Club 27 a suggerire delle super idee come questa ad esempio
CROSTATA CON ASPARAGO E FORMAGGIO DI CAPRA

INGREDIENTI
8 porzioni 
1 Pasta Sfoglia 
1 mazzo di asparagi verdi
150 g  di Ricotta di Capra sbriciolata Tomasoni
1 cucchiaino di sale 
1cucchiaio di rosmarino tritato 
2  Cipolle a fette

PREPARAZIONE

Preriscaldare il forno a 180°
Su una teglia foderata con carta da forno o se preferite stendete la pasta sfoglia in un rettangolo piatto, allineare gli Asparagi cotti uno di fianco all’altro,
cospargere il formaggio di capra, sale, rosmarino e cipolle sulla parte superiore. 
Piegare i lati della pasta frolla, spennellare i bordi con olio d'oliva,
mettere in forno e cuocere per 30 a 40 minuti, o fino a vedere la pasta sfoglia dorata . Questo piatto può essere servito caldo, ma è perfetto anche il giorno dopo,
personalmente ho trovato questa ricetta deliziosa e molto digeribile

Ricetta in lingua originale
Asparagus and Goat Cheese Tart
MAKES 8 SERVINGS 1 DAY AHEAD
FRIDGE TO TABLE
No matter who your audience is, this recipe will be a winner.
INGREDIENTS
12 ounces puff pastry dough
1 pound asparagus, ends trimmed
½ cup crumbled goat cheese
1 teaspoon salt
1tablespoon rosemary, finely diced
¼ cup chopped spring onions (about 3 onions)
Preheat the oven to 350°F.
On a sheet pan lined with parchment paper (or lightly oiled if that is easier for you), spread out the puff pastry dough into a flat rectangle. Line up the asparagus spears side by side, leaving a bit of space on all the outer edges. Sprinkle the goat cheese, salt, rosemary, and spring onions on top. Fold the sides of the pastry dough over the asparagus (it shouldn’t come so far as to cover more than one asparagus). Place in the oven and cook for 30 to 40 minutes, or until you see the puff pastry browning and the asparagus has cooked. HOW TO BRING IT This dish can be served hot right out of the oven, or it can wait a whole day. If you are serving later, make sure to let it cool before wrapping in plastic wrap or aluminum foil so it does not continue to cook from trapped steam. Do not cut the tart until you are ready to serve.